Territorio e tradizione

LA SFOGLIA

In Emilia Romagna, tra tortelli e tagliatelle, la tradizione della pasta all’uovo resiste e si tramanda da secoli rendendo famosa questa terra in tutto il mondo. 
Mattarello, mani forti ed esperienza. Sono questi gli strumenti delle “sfogline”, le ormai leggendarie donne emiliane dedite alla produzione, spesso in grande quantità, di sfoglia per la pasta.

Una tradizione con regole precise che noi di Pastificio Barbieri seguiamo con attenzione dal 1920.

 

 

 

  PASTA ALL’UOVO SIGNIFICA EMILIANITÀ

Dire PASTA significa dire Italia, dire PASTA ALL’UOVO vuol dire Emilianità, perché qui da sempre si tramanda l’arte della pasta all’uovo. Tra tutte le varietà di pasta all’uovo, le tagliatelle all’emiliana sono certamente il formato più tipico e rappresentativo della tradizione culinaria Italiana. Si tratta di una pasta antica che oggi è molto diffusa in ogni angolo d’Italia e del mondo.
Il nome deriva dal fatto che le tagliatelle sono “tagliate in piccole strisce” da un rotolo di pasta all’uovo opportunamente spianato fine, asciugato e arrotolato. 
 

 

Gesti sapienti, mani sicure, trasformano uova e
farina in una sfoglia finissima.
Dal 1920 ad oggi noi di Pastificio Barbieri seguiamo con attenzione
ogni passaggio secondo tradizione.

 

 

COTTURA SECONDO TRADIZIONE

      Per la cottura della pasta all’uovo occorre abbondante acqua salata (almeno 1 litro per ogni 100gr di pasta e circa 7gr di sale ogni litro).
      Si porta l’acqua a bollore, si tuffano le tagliatelle e si mescola lentamente con un forchettone fino a che non siano tutte ben “slegate”. Appena le tagliatelle “risalgono” a galla (in genere vi occorrono circa 5-7 minuti) si toglie la pentola dal fuoco e si scola.
      Condire subito con abbondante sugo caldo e gustare!

 

 

 

 

 

Una pasta ruvida che garantisce consistenza e tenuta in cottura per meglio accogliere e trattenere sughi e condimenti.

 

 

LA TRAFILATURA AL BRONZO

L’impasto attraversa apposite trafile, rigorosamente in bronzo, per rendere la pasta ruvida come vuole la tradizione. Questa è una caratteristica indispensabile per accogliere ed esaltare sughi e condimenti e gustare sapori autentici.

 

 

LA SCELTA DEI FORMATI

Tutti i classici formati della tradizione: tagliatelle, fettuccine, tagliolini, pastine, penne, spaghetti e tanti altri. Ma soprattutto una grande specialità: la GRAMIGNA. Un formato speciale, tipicità della tradizione di Reggio Emilia. 
Un formato inventato un po’ per caso, ma diventato piatto tipico reggiano per scelta!